Storia

Leffe, una tradizione birraria dal 1240

Fondata nel 1152, Notre-Dame de Leffe è un’abbazia di canonici premostratensi; questi monaci vivono fedeli alle tradizioni del loro piccolo mondo, con una particolare attenzione per l'accoglienza e l'ospitalità.

I numerosi pellegrini trovarono sempre la porta aperta a Leffe e nel 1240, i monaci decisero di costruire una fabbrica di birra per produrre una bevanda sana e ritemprante (ci si trovava nel bel mezzo di numerose epidemie, quindi l'ebollizione dell'acqua che avviene durante il processo di fermentazione della birra, uccideva i microbi rendendo la birra Leffe la bevanda più sicura). Nel 1929, dopo la rivoluzione, l'abbazia risorse e la chiesa, che era stata distrutta nel XVIII secolo, venne ricostruita nel vecchio fienile. Ogni religioso aveva un compito molto preciso e s’impegnò a servire le parrocchie.

L’Abbazia di Leffe nel 1740, al tempo del suo massimo splendore: In primo piano, si può vedere la ruota in legno del mulino azionata dall’acqua del fiume Leffe. Di fronte, in fondo a sinistra, possiamo vedere le due fortezze nemiche: la torre e il castello Montorgueil Crevecoeur. Un mastro birraio laico lavorava per l'abbazia e faceva una Leffe così deliziosa che i parrocchiani di Leffe dimenticando di andare a messa la domenica preferivano godere di una buona Leffe. Il Padre Abate dovette intervenire energicamente!

Chiusa durante la Rivoluzione, l'abbazia e la birreria non sembravano altro che un lontano ricordo quando nel 1952, dopo la rinascita dell'abbazia nel 1929, il Padre-Abate Nys e Albert Lootvoet decisero di far rivivere la tradizione birraria di Leffe, e la ricetta ben custodita, per offrire una gamma di birre Leffe tutte alquanto deliziose! INBEV ha raccolto il testimone e si dedica a perpetuare la tradizione della birra Leffe, fabbricata secondo la stessa ricetta dal 1240.